Apatia…

Ξ aprile 28th, 2018 | → 0 Comments | ∇ Le mie poesie |

ti cerco1

Apatia come il passato,

nel sentirti incerta.

Ma è quando sono

solo tra me e

ripenso a come sei,

arrivi gattonando ma

con l’impeto di un uragano,

passi senza indifferenza

su un foglio.

Scolpisti parole con significati

spesso celati dietro l’inchiostro.

Resta con me,

la vita trascorre e

mi sento vuoto senza te,

vedo soltanto sangue

nei miei pensieri e

incertezza nelle mie parole

 

 

 

 

Domande irrisolte…

Ξ aprile 28th, 2018 | → 0 Comments | ∇ Le mie poesie |

Ci sono delle cose che reputo senza senso ma magari un senso, chi le dice lo trova:

1. Perché dite: che ci sono troppe tasse, che i politici ruba, non si arriva a fine mese, non si vive più, violenza dappertutto: stupri, omicidi, ladrocini in ogni dove, non c’è rispetto. il cibo costa troppo e la qualità è bassa, le persone ti fregano, non ci si può fidare di nessuno.

Ma dite: chi si fa gli affari suoi campa cent’anni.

A parte che chi passa la vita a farsi i fatti suoi è una persona che vale poco e poi mi chiedo, veramente volete campare cento anni, veramente volete vedere ancora tutto quello per cui vi lamentate?

Per caso avete deviazioni mentali e vi piace farvi frustare o maltrattare?

Ho un’altra domanda:

Oggi vi piace avere il corpo sempre sodo, mangiare sempre bio, vestirsi sempre bene, curare la pelle, eliminare le rughe come Rambo eliminava vietcong.

La domanda che mi pongo è: MA QUANDO MORIAMO DI LÀC’È UN CONCORSO DI BELLEZZA.

Che ne pensate, forse è meglio “rassodare” il cervello?

 

Aforisma…

Ξ aprile 22nd, 2018 | → 0 Comments | ∇ Aforismi |

Vicino alla morte desideri soltanto ciò che hai e se lo fai proprio in quel momento, ci sarà un motivo. Desidera ciò che hai perché quando non le hai più le desideri.

 

Ξ aprile 21st, 2018 | → 0 Comments | ∇ Le mie poesie |

bufala2

 

Bufale, vi odio!

Ξ aprile 21st, 2018 | → 0 Comments | ∇ Video |

 

Diversi ma uguali

Ξ aprile 18th, 2018 | → 0 Comments | ∇ Le mie poesie |

diverso1

Diverso, che sfuggi agli occhi

di chi vive nel vuoto,

di un bicchiere ormai triste.

Con i tuoi sorrisi,

adombri un nastro incantato,

che parla di lacrime nascoste.

Tu che sai guardare dove lui,

non ha ancora vissuto.

Stelle che vivono

in un buio mai appartenuto.

Diversi e mai uguali,

perché nessuno lo è

ma non l’hanno ancora capito,

vivono tra catene

con il loro cuore lucchetto e

non si accorgono

che la chiave siamo noi.

Diversi ma uguali.

 

 

 

 

Ξ aprile 7th, 2018 | → 0 Comments | ∇ Le mie poesie |

 

« Pagina precedentePagina successiva »
  • Archivi