Ho cambiato molti modi di vedere le cose negli anni.

Ξ settembre 23rd, 2014 | → 0 Comments | ∇ Pensieri |

 

Ho cambiato molti modi di vedere le cose negli anni.

Dicono che chi cambia spesso modo di pensare è intelligente.

Che dire? Io mi limito a pensare di non essere idiota, o almeno credo.

Ci sono molte vie, ma penso che la più giusta sia quella che ti faccia stare bene, l’importante è non fossilizzarsi su un pensiero.

E poi incontri: Aristotele, Kant, Nietzsche, Osho e altri, tutti ti parlano di qualcosa, tu sappili ascoltare.

Se vuoi sposa i loro pensieri ma non smettere mai di ascoltare perché potresti sempre sentire e trovare qualcosa di utile per te.

Anche un bambino nasconde l’essenza.

Credo comunque che il pensiero orientale sia migliaia di anni avanti rispetto a quello occidentale perché sono più spirituali rispetto a noi che siamo più scientifici e quindi materiali.

Il corpo è uno con l’anima, non sono cose separate.

Se abbiamo un problema al braccio andiamo in Ospedale dove ci curano il braccio, ma noi siamo uno.

Magari ci fa male il braccio perché il corpo ci avverte che abbiamo problemi al fegato o ad altro.

Ci crediamo poi migliori di altri perché pensiamo che il nostro pensiero sia migliore.

Ma avete mai pensato che chi oggi criticate, ieri a sua volta criticava chi era al potere.

Bene e male oggi sono soggettivi.

Penso a quanti dicono che i politici sono disonesti e ruba soldi ai cittadini.

Guardati intorno, pensi di essere estraneo ai problemi della società?

L’assassino, il ladro, il pedofilo, l’usuraio, ecc.

Ai partecipato anche tu a crearli.

Non sei un puro, toglitelo dalla testa e si consapevole delle tue scelte perché sono loro a modellare il mondo.

Nessuno è meglio di nessuno comincia a mettertelo in testa prima di diventare schiavo della tua stessa mente.

Attento a non pensare troppo però perché se ti viene un’idea brillante che pensi aiuti o ti aiuti cominci a pensare ai contro (purtroppo la natura umana è così) e la uccidi.

Prova sempre a fare una cosa se ti senti di farlo, male che vada non riesci.

E’ importante poi soffermarsi un attimo perché li avvengono pensieri utili.

Ho pensato più in un giorno di quanto avrei pensato in un anno, e non dire che è normale perché stavo a letto e avevo tempo, perché potrei chiederti: “Se non pensi è normale?”.

Siamo esseri pensanti no esseri scemi, ogni tanto soffermati a pensare, ti aiuta a risolvere i problemi.

Infondo i problemi ce li creiamo noi, non nasciamo con i problemi e li facciamo diventare grandi, più grandi del loro creatore.

Ma se noi l’abbiamo creato come può essere più grande di noi?

E diciamo: “Non ce la posso fare”.

Se dici così ti convinci e non ce la farai mai.

Come quando pensi che le cose belle, finiscono.

Dove sta scritto se non nella tua mente e poi una cosa bella finisce perché tu hai deciso così.

E non credo neanche nell’”involontariamente” che molto spesso si dice.

Per me è soltanto una giustificazione hai nostri sbagli.

Noi abbiamo un cervello.

Sappiamo di sbagliare prima di farlo, ma ci piace giustificarci, difenderci, ci piace sentirci dire che non è stata colpa nostra.

 

 

Leave a reply


  • Archivi