La casa della libertà…

Ξ maggio 20th, 2018 | → 0 Comments | ∇ Le mie poesie |

cielo11

Ti guardo, come si guarda

una parola ma quella

che deve ancora nascere.

Sei immobile come

una statua di carezze,

sei assente ma prorompe

il tuo respiro.

soltanto un battito d’ali

ti sa veramente ascoltare.

Sei come gli occhi

di un amore lontano.

Sei un vezzo quando

incontro un dubbio.

Sei una spinta

che desta dall’incertezza.

Sei la mano che mi desta dal niente.

Sei ciò che sarò

quando lo sguardo

abbraccerà il buio.

Diventi scuro quando

hai voglia di piangere.

Mostri il tuo

sorriso nella gioia.

Ho bisogno di te.

 

 

Leave a reply


  • Archivi