La feci mia…

Ξ marzo 22nd, 2019 | → 0 Comments | ∇ Qualche sorriso |

Mi sentivo così vuoto quel giorno, la presi e la feci mia le gambe mi tremavano e appena la afferrai, la aprì e la consumai, non era giusto lasciarla da sola li dentro al buio, in un caldo a volte finto.

Sentivo che lei doveva essere parte di me, la dovevo possedere, mi sussurrava la sua dolcezza sulle labbra, non ne avevo mai incontrata una così: “Aò stavorta nonna s’è superata, sa torta è da paura!”.

 

  • Archivi