Aiutare…

Ξ gennaio 19th, 2018 | → 0 Comments | ∇ Le mie poesie |

Ho bisogno di te … è bello quando lo dici o te lo dicono.

Ti stai fidando di qualcuno, sei scoperto, hai abbassato le difese.

Non girare le spalle a chi ti chiede aiuto perché ti sta dando importanza e magari non ti accadrà più.

Pensa a quanto vorresti che ti aiutassero.

Non fasciare il tuo cuore con bende d’indifferenza, perché è il miglior modo per farlo sanguinare.

Prova quanto sia bello aiutare, vedere un sorriso, tu così migliori il mondo, hai visto com’è bello?

C’è bisogno di questo nella nostra casa terra, perché a casa tua aiuteresti una porta strisciata o una guarnizione consumata di una finestra.

Ma non un grazie, non un sorriso e l’indifferenza congela il cuore, trasformandoti in un oggetto senza vita e la cosa brutta è che dopo questo buio diviene naturale.

Aiuta perché la vera sofferenza sarà quando ti accogerai che non riesci a farlo.

Forza, io crederò sempre in te, perché magari sono quello che aiuterai.

 

 

Amare chi torna…

Ξ gennaio 18th, 2018 | → 0 Comments | ∇ Pensieri |

Stasera mi sento stanco, ho l’occhio per l’orario di riposo. Penso a chi è stanco per aver lavorato tutto il giorno, quando una persona torna a casa deve essere proprio bello sapere che qualcuno ti aspetta.

Ma quanti figli dedicano agli occhi stanchi di chi fatica per farli vivere meglio?

Quante mogli o mariti?

Dove è finito il nostro amore, perché regaliamo i nostri sentimenti alla noia?

Ogni tanto pensiamo a questa enorme fortuna.

C’è gente che non potrebbe amare anche se vorrebbe o chi si limita a guardare per poi donare silenzio.

Quanti occhi chiusi hanno visto nella loro vita?

E tu?

Prova, dai, solo l’amore ha gli occhi aperti.

 

Esaltare l’ignoranza…

Ξ gennaio 17th, 2018 | → 0 Comments | ∇ Le mie poesie |

Hai presente quando sì parla di una certa guerra e c’è lo scemo di turno che dice: “Che casino che fanno quelli, ma, ci vorrebbe una bella bomba a grappolo e poi vedi come si calmano e abbassano la cresta ”.

Io credo che tu non sai neanche cosa sia una bomba.

Per quale motivo apri bocca senza pensare, il mondo è un posto stupendo, perché lo vuoi distruggere?

Le bombe uccidono e difficilmente fanno fuori i cattivi anche se per me in una guerra il vero innocente che viene ucciso è la verità e la colpevolezza sta nell’esaltazione dell’ignoranza.

Le differenze sono una ricchezza non una croce e tu ragione e scoprirai che quella è la vera bomba.

 

Arrivisti del materiale…

Ξ gennaio 16th, 2018 | → 0 Comments | ∇ Pensieri |

Spesso nella vita, troviamo più concentrazione, nell’escogitare un modo per essere superiori al “vicino” che no a migliorare se stessi.

Il mio vicino si è comprato una jeep io devo fare di meglio mi farò un SUV!”.

Ho sentito di gente che si svaegliava, alle cinque del mattino, per fare gli straordinari a lavoro e mantenere il macchinone.

Mai si sente di una gara tra due amici, a chi aiuta di più, non per una competizione, ma per pura allegria e per dare una mano a chi ha bisogno.

Arrivista nel materiale e non ti accorgi di esser come una rotatoria che non darò mai precedenza.

Ama e non camminerai mai in auto ma a piedi con qualcuno.

 

 

Ama chi aiuta…

Ξ gennaio 15th, 2018 | → 0 Comments | ∇ Pensieri |

Ci si lamenta  della Sanità italiana e non si parla della nostra enorme fortuna.

In America (ma non solo), tempo fa (e non credo che oggi sia diverso), un vecchio camminava,  per strada,  con una flebo al braccio con un castello al collo con scritto” O mangio o mi curo”.

Penso a tutte quelle volte che mi sono lamentato e, me ne vergogno tanto.

Ho scritto America, ma sono tanti gli Stati che trattano male i loro cittadini

A proposito, vorresti pagare 500 o, 1000 euro per una lastra quando qui in Italia e forse l’esame più comune? No, vero.

Sì ci sono gli incompetenti ma quelli, purtroppo, sono ovunque.

Non guardiamo soltanto gli sbagli, perché quando lo fanno con noi, ci dà fastidio e spero non diventare mai come quel povero anziano che andava in giro con la flebo e il cartello.

Ama chi aiuta e se aiuta male, aiuta ad amare chi va aiutato.

E comunque io in America ero un uomo morto.

 

Passa un pò di tempo…

Ξ gennaio 14th, 2018 | → 0 Comments | ∇ Pensieri |

Dovresti preoccuparti di più di ciò che ti vive intorno, è creato, anche per te per farti vivere meglio.

Non è scontato come, credi.

Ti faccio un esempio: partiamo dal panettiere … sappi che in Afghanistan fanno tanti chilometri per comprarsi un tozzo di pane che dovrà bastatgli per un anno.

Il tuo quanto dura?

Quanti chilometri,  a piedi, si deve fare per comprarlo?

Passa un po’ di tempo con qualcosa che hai, toccalo, chiudi gli occhi, ora aprili o vedrai tutto così.

 

Dai, basta lamentarti…

Ξ gennaio 13th, 2018 | → 0 Comments | ∇ Pensieri |

Stanotte, come molti, ho dormito., mi è venuta in mente la Cambogia quella di quel deviato mentale di Pol Pot; Paragonato a lui Hitler  era un parroco di campagna Pol pot fece uccidere un terzo dei gambogiani ovvero due milioni su sei milioni di abitanti.

La nuova, società da costituire non poteva avere degli intellettuali, morivi, anche se avevi gli occhiali.

Tempo fa ho letto Tiziano Terzani che, raccontava di un professore che per non farsi ammazzare disse di essere muto e distanza di anni quando morì Pol pot e fu libero, faceva fatica a parlare perché non ricordava le parole.

P.S.= Pol pot andò a studiare a Parigi.

Provate a immaginare un intellettuale qualunque, la sera a letto, sapendo che rischia di essere ammazzato, in quel periodo di sangue e poi pensa a te che dormi, noti la differenza?

Sì svegliavano  al minimo rumore e scappavano, anche al suono di uno scarafaggio che camminava su, un foglio di carta.

Noi in Italia passiamo la notte in bianco per una peperonata.

Cibo ricorda, già che ci sei.

In Cambogia mangiano riso e qualche insetto.

Ora, ssshhhh, la senti questa voce silenziosa.

Ma dai, in fondo che ti lamenti, ama piuttosto che la vita se ti lamenti non è soddisfatti o rimborsati.

 

Pagina successiva »
  • Archivi