La Parola di Dio… oggi

Ξ dicembre 29th, 2009 | → 0 Comments | ∇ Le mie poesie |

AFFRESCHI CAPPELLINA CHIESA DON BOSCO

PRIMA LETTURA (1Gv 2,3-11)
Chi ama il fratello dimora nella luce.
Dalla prima lettera di san Giovanni apostolo
Carissimi, da questo sappiamo d’avere conosciuto Gesù: se osserviamo i suoi comandamenti. Chi dice: “Lo conosco” e non osserva i suoi comandamenti, è bugiardo e la verità non è in lui; ma chi osserva la sua parola, in lui l’amore di Dio è veramente perfetto. Da questo conosciamo di essere in lui. Chi dice di dimorare in Cristo, deve comportarsi come lui si è comportato.
Carissimi, non vi scrivo un nuovo comandamento, ma un comandamento antico, che avete ricevuto fin da principio. Il comandamento antico è la parola che avete udito. E tuttavia è un comandamento nuovo quello di cui vi scrivo, il che è vero in lui e in voi, perché le tenebre stanno diradandosi e la vera luce già risplende.
Chi dice di essere nella luce e odia suo fratello è ancora nelle tenebre. Chi ama suo fratello dimora nella luce e non v’è in lui occasione di inciampo. Ma chi odia suo fratello è nelle tenebre, cammina nelle tenebre e non sa dove va, perché le tenebre hanno accecato i suoi occhi.

Parola di Dio.

Ragazzi che casino, dico di conoscerlo e poi non mi comporto da cristiano. E’ come diceva Nietzsche: “Che parliamo di cristiani, quando c’è ne stato uno solo”. L’unica cosa che spero è che lui mi perdonerà perché so che in Lui il perdono è Infinito.

 

La Parola di Dio… oggi

Ξ dicembre 28th, 2009 | → 0 Comments | ∇ Le mie poesie |

gesu93

VANGELO (Mt 2,13-18)
Erode mandò ad uccidere tutti i bambini di Betlemme.
+ Dal Vangelo secondo Matteo
I Magi erano appena partiti, quando un angelo del Signore apparve in sogno a Giuseppe e gli disse: “Àlzati, prendi con te il bambino e sua madre e fuggi in Egitto, e resta là finché non ti avvertirò, perché Erode sta cercando il bambino per ucciderlo”.
Giuseppe destatosi, prese con sé il bambino e sua madre nella notte e fuggì in Egitto, dove rimase fino alla morte di Erode, perché si adempisse ciò che era stato detto dal Signore per mezzo del profeta: “Dall’Egitto ho chiamato il mio figlio”.
Erode, accortosi che i Magi si erano presi gioco di lui, s’infuriò e mandò ad uccidere tutti i bambini di Betlemme e del suo territorio dai due anni in giù, corrispondenti al tempo su cui era stato informato dai Magi.
Allora si adempì quel che era stato detto per mezzo del profeta Geremia: “Un grido è stato udito in Rama, un pianto e un lamento grande; Rachele piange i suoi figli e non vuole essere consolata, perché non sono più”.

Parola del Signore.

Nessuno può ostacolare i piani di Dio. Mi piace quando Gesù diceva: “Guai a voi!”. A volte, anzi spesso mi comporto come se fossi solo io a pensare per la mia vita, ma non è così. Lui è il mio sale. E’ chi da sapore alla mia insipida esistenza.

 

La Parola di Dio… oggi

Ξ dicembre 27th, 2009 | → 0 Comments | ∇ Le mie poesie |

gesu92

SECONDA LETTURA (1Gv 3,1-2.21-24)
Siamo chiamati figli di Dio e lo siamo realmente.
Dalla prima lettera di san Giovanni apostolo
Carissimi, vedete quale grande amore ci ha dato il Padre per essere chiamati figli di Dio, e lo siamo realmente! La ragione per cui il mondo non ci conosce è perché non ha conosciuto lui.
Carissimi, noi fin d’ora siamo figli di Dio, ma ciò che saremo non è stato ancora rivelato. Sappiamo però che quando egli si sarà manifestato, noi saremo simili a lui, perché lo vedremo così come egli è.
Carissimi, se il nostro cuore non ci rimprovera nulla, abbiamo fiducia in Dio; e qualunque cosa chiediamo la riceviamo da lui perché osserviamo i suoi comandamenti e facciamo quel che è gradito a lui.
Questo è il suo comandamento: che crediamo nel nome del Figlio suo Gesù Cristo e ci amiamo gli uni gli altri, secondo il precetto che ci ha dato. Chi osserva i suoi comandamenti dimora in Dio ed egli in lui. E da questo conosciamo che dimora in noi: dallo Spirito che ci ha dato.

Parola di Dio.

Non vedo l’ora di vederti e chissà come sarò quando lo farò. Questa è l’unica certezza nel bene o nel male. Gioire o pentirmi. Questo sarà di me, ma tu già lo sai quello che diventerò. Chissà come tutto sarà…

 

La Parola di Dio… oggi

Ξ dicembre 26th, 2009 | → 0 Comments | ∇ Le mie poesie |

gesu91

VANGELO (Mt 10,17-22)
Non siete voi a parlare, ma è lo Spirito del Padre vostro.
+ Dal Vangelo secondo Matteo
In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli: “Guardatevi dagli uomini, perché vi consegneranno ai loro tribunali e vi flagelleranno nelle loro sinagoghe; e sarete condotti davanti ai governatori e ai re per causa mia, per dare testimonianza a loro e ai pagani.
E quando vi consegneranno nelle loro mani, non preoccupatevi di come o di che cosa dovrete dire, perché vi sarà suggerito in quel momento ciò che dovrete dire: non siete infatti voi a parlare, ma è lo Spirito del Padre vostro che parla in voi.
Il fratello darà a morte il fratello e il padre il figlio, e i figli insorgeranno contro i genitori e li faranno morire.
E sarete odiati da tutti a causa del mio nome; ma chi persevererà sino alla fine sarà salvato”.

Parola del Signore.

Non va bene fidarsi solo degli uomini. Chi è mosso da Dio ama sempre la giustizia, anche se poi dice di non crederci. C’è chi segue solo i beni materiali e per i soldi non guarda in faccia neanche il fratello. Metto da parte Gesù e poi? Non riesco neanche ad amare me stesso. Sono un circolo vizioso. Chissà quando smetterò con questo andazzo. Chissà quando comincerò a volermi bene.

 

La Parola di Dio… oggi

Ξ dicembre 25th, 2009 | → 0 Comments | ∇ Le mie poesie |

gesu90

PRIMA LETTURA (Is 52,7-10)

Tutti i confini della terra vedranno la salvezza del nostro Dio.
Dal libro del profeta Isaia
Come sono belli sui monti i piedi del messaggero di lieti annunzi che annunzia la pace, messaggero di bene che annunzia la salvezza, che dice a Sion:
“Regna il tuo Dio”.
Senti?
Le tue sentinelle alzano la voce, insieme gridano di gioia, poiché vedono con i loro occhi il ritorno del Signore in Sion.
Prorompete insieme in canti di gioia, rovine di Gerusalemme, perché il Signore ha consolato il suo popolo, ha riscattato Gerusalemme.
Il Signore ha snudato il suo santo braccio davanti a tutti i popoli; tutti i confini della terra vedranno la salvezza del nostro Dio.

Parola di Dio.

Grazie mio Dio…

Bella notte, grazie mio Dio,

potessi parlare con Te di persona

ti chiederei come hai pensato al cielo,

come alle stelle, forse perché

hai pensato all’immensità e

allo splendore del Tuo animo puro.

Se potessi parlare con Te di persona,

chiederei come hai pensato al mare,

magari pensavi a come si dondola nel tuo

amore chi ti conosce e come in tempesta

può essere il cuore di chi non

ti vuole amare, grazie mio Dio.

Se potessi parlare con Te di persona,

ti chiederei come hai pensato che

occorreva vita nel tuo creato,

forse perché la vita sei Tu, grazie mio Dio.

Stanotte ho alzato gli occhi al cielo e

mi sono sentito parte del mondo che hai fatto,

grazie  di farmi esistere, grazie di farmi vedere il Tuo creato,

grazie che mi fai aprire gli occhi la mattina,

e grazie che pensi anche a me… Grazie mio Dio.

 

La Parole di Dio… oggi

Ξ dicembre 24th, 2009 | → 0 Comments | ∇ Le mie poesie |

gesu87

VANGELO (Lc 1,67-79)
Verrà a visitarci dall’alto un sole che sorge.
+ Dal Vangelo secondo Luca
In quel tempo, Zaccaria, padre di Giovanni, fu pieno di Spirito Santo, e profetò dicendo:
“Benedetto il Signore Dio d’Israele, perché ha visitato e redento il suo popolo, e ha suscitato per noi una salvezza potente nella casa di Davide, suo servo, come aveva promesso per bocca dei suoi santi profeti d’un tempo: salvezza dai nostri nemici, e dalle mani di quanti ci odiano.
Così egli ha concesso misericordia ai nostri padri e si è ricordato della sua santa alleanza, del giuramento fatto ad Abramo, nostro padre, di concederci, liberati dalle mani dei nemici, di servirlo senza timore, in santità e giustizia al suo cospetto, per tutti i nostri giorni.
E tu, bambino, sarai chiamato profeta dell’Altissimo perché andrai innanzi al Signore a preparargli le strade, per dare al suo popolo la conoscenza della salvezza nella remissione dei suoi peccati, grazie alla bontà misericordiosa del nostro Dio, per cui verrà a visitarci dall’alto un sole che sorge per rischiarare quelli che stanno nelle tenebre e nell’ombra della morte e dirigere i nostri passi sulla via della pace”.

Parola del Signore.

Sono fortunato ad avere un Dio che mi è vicino. Un Dio che ha bisogno delle mie parole. Un Dio che è in contatto con me senza bisogno d’intermediari. Ti sei fatto uomo per mostrarci la tua misericordia. Buon Natale Gesù e spero solo di imparare a meritarti.

 

La Parola di Dio… oggi

Ξ dicembre 23rd, 2009 | → 0 Comments | ∇ Le mie poesie |

gesu86

PRIMA LETTURA (Ml 3,1-4.23-24)
Prima del giorno del Signore manderò il profeta Elia.
Dal libro del profeta Malachia
Così dice il Signore Dio: “Ecco, io manderò un mio messaggero a preparare la via davanti a me e subito entrerà nel suo tempio il Signore, che voi cercate; l’angelo dell’alleanza, che voi sospirate, ecco viene, dice il Signore degli eserciti.
Chi sopporterà il giorno della sua venuta? Chi resisterà al suo apparire? Egli è come il fuoco del fonditore e come la lisciva dei lavandai. Siederà per fondere e purificare; purificherà i figli di Levi, li affinerà come oro e argento, perché possano offrire al Signore un’oblazione secondo giustizia. Allora l’offerta di Giuda e di Gerusalemme sarà gradita al Signore come nei giorni antichi, come negli anni lontani.
Ecco, io invierò il profeta Elia prima che giunga il giorno grande e terribile del Signore, perché converta il cuore dei padri verso i figli e il cuore dei figli verso i padri; così che io venendo non colpisca il paese con lo sterminio”.

Parola di Dio.

Ti aspetterò mio Dio, anche se non mi troverai pronto, anche dopo i tuoi numerosi richiami. Anche se persevero nel camminare nel vuoto. Ho voglia di scambiare due chiacchieri con te e così potrò anch’io camminare nell’Infinito.

 

Pagina successiva »
  • Archivi